I nostri suggerimenti per le escursioni

APERTO dal 18 maggio 2019

1
Da Vorderkaser (Casera di Fuori) al maso Eishof

Durata: 2 ore

Distanza: 9,5 chilometri

Dalla locanda Vorderkaser (Casera di Fuori) seguiamo il segnavia 39 e percorriamo l'ampia strada sterrata in moderata salita attraverso i larici verso valle. Il vecchio sentiero della valle ci conduce dopo circa un'ora all'ex maso Mitterkaser (Casera di Mezzo) a 1.954 m. Proprio come il maso Rableidhof, una stazione di ristoro, che passiamo poco dopo. Quasi in piano si prosegue verso valle e dopo altri 45 minuti si raggiunge il maso Eishof. Dopo un piccolo rinfresco torniamo sulla strada in un'ora e mezza. (Adatto per carrozzine)

2
Dal maso Eishof al valico Johannesscharte e al rifugio Lodnerhütte 

Durata: 5 ore

Distanza: 8,13 chilometri

Dal maso Eishof, il sentiero segnato 25 ci porta a valle in una piacevole salita verso l’Eisjöchl (Passo Gelato). Dopo poco più di un'ora lasciamo il sentiero a ca. 2.500 m e giriamo a destra sul segnavia 8. A 2.854 m saliamo su pietrisco fino al valico Johannesscharte, assicurati dalla corda. Si trova direttamente ai piedi della cresta ovest della cima Kleine Weiße (Cima Bianca Piccola) e non deve essere confuso con il taglio occidentale in feritoie. Il sentiero è abbandonato a causa del pericolo di caduta di rocce. Da qui si scende prima ripidamente e poi su tornanti su un sentiero ben tracciato. Infine si esce dalla valle attraverso il sentiero Johannesweg (Sentiero di Giovanni) fino al rifugio Lodnerhütte (Rifugio Cima Fiammante) fino a 2.259 m. Questa è un'ottima alternativa all’Alta Via di Merano.

3
Da Casera di Fuori via il maso Eishof e il Rifugio Petrarca a Plan in Val Passiria 

Durata: 7,5 ore e mezza 

Distanza: ca. 27 km 

Da Vorderkaser (Casera di Fuori) si cammina seguendo il segnavia 39 fino al maso Eishof un'ora e mezza.  Poi si prosegue verso valle, dove l'ampio sentiero si fa sempre più stretto e ripido e attraversa sempre più spesso il rio di Fosse. Al prossimo incrocio si continua in serpentine verso l’Eisjöchl (Passo Gelato) a 2.895m.  Da qui si può già vedere il rifugio Stettinerhütte (Rifugio Petrarca) con il suo lago montano verde-blu, che si raggiunge dopo pochi minuti di discesa. Di fronte alla cima Hohe Wilde (l’Altissima) e alla cima Hohe Weiße (Cima Bianca Grande), la nona tappa dell’Alta Via di Merano scende ripidamente verso la malga Lazinser Alm.  Da qui una strada forestale ci conduce attraverso le frazioni di Lazins e Zeppichl a Plan in Val Passiria.

Ulteriori suggerimenti per i tour 

mgm01675tric.jpg
vladislav-muslakov-261627-unsplash.jpg